Consigli

Soffocamento Prevenzione e primi soccorsi

Ogni anno in Svizzera circa 120 persone soffocano a seguito di un infortunio in casa o nel tempo libero, la maggior parte per aver ingerito piccoli oggetti. Anziani e bambini piccoli sono tra le categorie più colpite. Segui i consigli su come proteggere te stesso e le persone che ti circondano dal soffocamento.

I 5 consigli principali

  • Mangia con calma e da seduto
  • Sorveglia sempre i bambini piccoli durante i pasti
  • Tieni i piccoli oggetti fuori dalla portata dei bambini piccoli
  • Garantisci un ambiente sicuro per il sonno di neonati e bambini piccoli
  • Impara a conoscere le misure di primo soccorso

Soffocamento: pericolo maggiore per anziani e bambini piccoli

In Svizzera la seconda causa di mortalità a seguito di un infortunio in casa o nel tempo libero, dopo la caduta, è il soffocamento. Sei volte su dieci l’infortunio da soffocamento si verifica quando la vittima sta mangiando e nel 70% dei casi quest’ultima ha più di 65 anni. Anche i bambini sotto i quattro anni sono una categoria molto colpita.

Evitare il pericolo

Sono diverse le misure per ridurre il rischio di infortunio da soffocamento. Per gli adulti vale soprattutto: mangia con calma e da seduto. In questo modo puoi ridurre il rischio di soffocamento.

La situazione nei bambini piccoli è un po’ più complessa.

Mangiare keyboard_arrow_down

Quando prepari il cibo presta attenzione che il pericolo di soffocamento sia ridotto al minimo.

  • I bambini al di sotto di 1 anno devono essere nutriti solo con alimenti che si ammorbidiscono in bocca.
  • Dai solamente cibi masticabili ai bambini fino a 2 anni.
  • Attenzione a noci, carote o alimenti duri simili, tipo salsiccia, fette di mandarino, pomodori Cherry o acini d’uva: farli bollire, grattugiarli o macinarli, tagliarli sferici e rotondi.

Dormire keyboard_arrow_down

  • Quando metti a dormire il bambino togli cuscini e giocattoli di peluche. I materassi non devono essere troppo molli; preferire un sacco a pelo al posto di una coperta per evitare che il bebè soffochi.
  • Per evitare il pericolo da strangolamento, sii prudente nel decorare con cordoncini e nastrini il lettino del bambino.

Giocare keyboard_arrow_down

  • Tieni fuori dalla portata dei bambini piccole parti inferiori alla grandezza di una pallina da ping-pong o al diametro di un rotolo di carta igienica.
  • I giocattoli non devono contenere né piccole parti che possono essere ingerite né batterie estraibili. Durante l'acquisto presta attenzione all’indicazione «Non adatto ai bambini di età inferiore ai tre anni».
  • Niente portachiavi con cordini al collo ne caschi da bicicletta al parco giochi. Le cinghie possono incastrarsi nelle attrezzature e strangolare il bambino.

Riconoscere il soffocamento

Per poter aiutare in caso di soffocamento bisogna riconoscerne i segnali. Solamente un infortunio su dieci viene riconosciuto quale soffocamento e questo sebbene la persona coinvolta solamente circa in due terzi dei casi non si trova da sola.

  • La persona riesce a respirare e a parlare?
  • Si stringe la gola, è in panico e molto agitata?
  • La pelle assume un colore bluastro?
  • Tosse improvvisa e vomito nei bambini piccoli indicano inoltre soffocamento.

Primi soccorsi in caso di soffocamento

Nel caso venga ingerito un oggetto di piccole dimensioni, estrai il corpo estraneo nel più breve tempo possibile.

Adulti e bambini oltre 1 anno keyboard_arrow_down

  • tosse
  • piega il tronco in avanti, colpisci forte con la mano aperta sulla schiena tra le scapole
  • esegui la manovra di Heimlich: posizionati dietro il paziente e cingilo sotto le braccia all’altezza dello sterno, chiudi una mano a pugno e afferra il pugno con l'altra mano. In seguito spingi entrambe le mani con un movimento a scatto verso l'alto. Ripeti la manovra per cinque volte.

Neonati keyboard_arrow_down

  • tieni il bebè con la testa rivolta in avanti (p.es. sul braccio o sulla coscia) e colpisci forte con la mano aperta sulla schiena tra le scapole
  • non provare a rimuovere l’oggetto dalla gola con le dita

Nel caso il corpo estraneo non possa essere rimosso, chiama subito il pronto soccorso (tel. 144). Se hai il sospetto che il tuo bambino abbia ingoiato batterie o calamite, portalo subito al pronto soccorso.

Informazioni dettagliate su misure immediate e corsi vengono fornite dalla sezione samaritani della Croce Rossa.

OUUPS! per genitori e chi ne fa le veci

L’UPI ha ideato la pubblicazione OUUPS! per una crescita ricca di divertimento e povera di lacrime: dodici opuscoli e libretti illustrati, completati da video e contenuti digitali.

Il tuo team UPI

Ruth Beer

Ruth Beer

Consulente Scuola e famiglia
shopping_cart
Vai al carrello
0

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.

Scopri i preziosi consigli dell’UPI per la tua attività sportiva.

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.