Consigli

Zone 30 Chi va piano va sano

Rendere le strade più sicure per tutti, questo è l’obiettivo dell’UPI. Le zone 30 nei quartieri e su determinate strade di grande transito all'interno degli abitati sono uno strumento molto valido in questo senso. Chi circola in una zona 30 deve tuttavia tenere conto di alcuni aspetti.

I 3 consigli principali

  • Rispetta la precendenza da destra agli incroci, che tu sia in macchina, in moto o in bici
  • Se sei a piedi, attraversa nei punti dove la visibilità è migliore
  • I veicoli hanno la precedenza su chi si sposta a piedi

Zona 30: maggiore sicurezza

Quasi due terzi di tutti gli incidenti stradali gravi in Svizzera si verificano nell’abitato. La ricerca sugli incidenti ha dimostrato che più la velocità è elevata, maggiore è il rischio di incidente e più gravi sono le conseguenze. Le zone 30 offrono un enorme potenziale di sicurezza per tutti gli utenti della strada.

  • In queste aree si verificano meno incidenti e se succedono, le conseguenze sono di solito meno gravi.
  • Il percorso casa-scuola è più sicuro.
  • Per i pedoni è più facile attraversare una strada a traffico moderato.
  • Il traffico è più fluido.

Come comportarsi nelle zone 30

Nei quartieri

  • Gli automobilisti, i motociclisti e i ciclisti hanno la precedenza rispetto ai pedoni, ma devono comunque essere prudenti, nel senso che devono sempre tenere presente che un pedone può volere attraversare la strada.
  • In generale nelle zone 30 non ci sono passaggi pedonali. I pedoni possono perciò attraversare ovunque, meglio però se in un punto con una buona visibilità. Se ci sono passaggi pedonali, i pedoni devono utilizzarli.
  • Agli incroci vige la precedenza da destra.

Sulle strade di grande transito

  • Agli incroci o agli imbocchi non vale la precedenza da destra. La precedenza è segnalata.
  • I pedoni usano i passaggi pedonali esistenti.

Salvare vite grazie alle zone 30

In Svizzera le zone 30 potrebbero salvare molte più vite. Le analisi statistiche mostrano che almeno un terzo degli incidenti gravi potrebbe essere evitato, senza influenzare significativamente il flusso del traffico. L’UPI sostiene quindi un’introduzione sistematica delle zone 30 negli abitati.

Altri paesi europei lo hanno già fatto, p. es. la Spagna che ha introdotto zone 30 sulla maggior parte delle strade urbane. Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità chiede che le zone 30 diventino la norma nelle città di tutto il mondo. L’UPI ha raccolto fatti e argomentazioni a favore di un cambiamento di paradigma in Svizzera.

Approfondimenti giuridici e sentenze del Tribunale federale

Nelle zone 30 si devono rispettare le normali regole della circolazione. Un aspetto centrale è naturalmente la velocità.

Il tuo team UPI

Christoph Jöhr

Christoph Jöhr

Consulente Comportamento nel traffico

Pubblicazioni e materiale

  • Zone 30 all’ora – Strade sicure per tutti

    Consigli di sicurezza, Opuscolo A5, 4 pagine, 3.003, disponibile anche in tedesco, francese
    picture_as_pdf Scaricare PDF
  • Zone 30

    Documentazione tecnica, Documentazione A4, 32 pagine, 2.355, disponibile anche in tedesco, francese
    picture_as_pdf Scaricare PDF
shopping_cart
Vai al carrello
0

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.

Scopri i preziosi consigli dell’UPI per la tua attività sportiva.

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.