Dossier

Gioventù e sport

Gioventù e sport
In collaborazione con l’UFSPO l’UPI elabora standard minimi per la prevenzione degli infortuni che i monitori G+S sono tenuti a osservare.

I monitori sono un modello

La questione della sicurezza è una costante in tutte le attività di G+S. I monitori e le monitrici che rispettano i principi pubblicati da G+S e dall’UPI non forniscono solo un importante contributo alla prevenzione degli infortuni, ma riducono anche il rischio di subire una condanna penale o di essere chiamati a rispondere in sede civile.

I monitori e gli allenatori G+S che praticano uno sport con bambini e ragazzi hanno l’obbligo di proteggerli e sono responsabili della loro incolumità. Ciò significa che devono adottare tutte le misure necessarie e ragionevolmente esigibili affinché i bambini e i ragazzi non subiscano infortuni con conseguenze fisiche o psichiche. I monitori e gli allenatori G+S sono dei modelli e danno il buon esempio.

Le disposizioni in materia di sicurezza trovano applicazione per tutte le attività G+S. Determinano il quadro all'interno del quale i monitori, valutando le condizioni del caso specifico, prendono le proprie decisioni.

Per tutte le discipline G+S vengono realizzate schede informative con le misure più importanti da adottare per prevenire gli infortuni.

Maggiori informazioni

shopping_cart
Vai al carrello
0