Consigli

Vetro in architettura La sicurezza prima di tutto

Il vetro è sinonimo di luminosità, eleganza e versatilità. Queste e altre proprietà lo rendono insostituibile nell'architettura moderna. La scelta del vetro giusto permette di evitare quasi del tutto gli infortuni gravi.

I 5 consigli principali

  • Scegli la tipologia di vetro in base all'uso che prevedi di farne
  • Utilizza il vetro float solo se non vi è rischio di ferite da taglio o caduta nel vuoto
  • Impiega il vetro di sicurezza temperato (VST) per porte e pareti divisorie
  • Utilizza il vetro di sicurezza stratificato (VSS) come protezione anticaduta, ad es. su balconi
  • Apponi segni indicativi all'altezza degli occhi sulle superfici vetrate

Tipologie di vetro: differenze anche in termini di sicurezza

Esistono molte tipologie di vetro, ognuna con caratteristiche e livelli di protezione diversi. Ecco le più diffuse.

Non solo finestre

Con il vetro si possono realizzare anche scale, pareti o porte. A prescindere dall'applicazione, gli elementi in vetro devono soddisfare due requisiti fondamentali in fatto di sicurezza: da un lato ridurre al minimo il rischio di ferite da taglio e dall'altro impedire cadute da finestre, balconi, terrazze ecc.

Ci sono diversi aspetti da considerare per evitare che qualcuno si tagli, si scontri contro pareti vetrate, scivoli su un pavimento o su scale in vetro oppure cada dall'alto.

Quale vetro per quali applicazioni?

Questo video dell’UPI presenta le diverse tipologie di vetro e le applicazioni per le quali sono più indicate.

Il supporto giusto

Una delle cause d’infortunio più frequenti è l’infisso o il serramento sbagliato. Infissi e serramenti vanno scelti in base alla tipologia di vetro e al genere di costruzione. Un elemento in vetro è danneggiato? Chiedi consiglio a uno specialista.

Accorgimenti anticollisione

Basta un attimo di distrazione per andare a sbattere contro una parete vetrata. L’UPI consiglia di apporre segni indicativi all’interno dello stabile all’altezza degli occhi su porte in vetro e vetrate a piena parete. Attenzione: l’altezza è diversa per le persone in carrozzella.

Trovi maggiori informazioni nel nostra documentazione «Il vetro nell’architettura»:

  • Il vetro nell'architettura

    Documentazione tecnica, Documentazione A4, 24 pagine, 2.006, disponibile anche in tedesco, francese
    picture_as_pdf Scaricare PDF

A scuola

Il vetro è molto diffuso anche negli edifici scolastici. Le scuole possono adottare tutta una serie di misure per evitare che qualcuno scivoli su scale di vetro, vada a urtare contro una porta vetrata o si ferisca su spigoli vivi. È importante prevenire gli infortuni dovuti a tipologie di vetro inadeguate, mancanza di segni indicativi, pavimenti scivolosi o infissi e serramenti sbagliati.

Preparazione adeguata

  • Assicurarsi che il vetro scelto sia della qualità giusta (in caso di sostituzione utilizzare vetro di sicurezza)
  • Apporre adesivi all’altezza degli occhi degli allievi sulle superfici e le porte in vetro a filo pavimento
  • Controllare regolarmente gli scalini in vetro ed eliminare subito eventuali danni
  • Se necessario applicare una pellicola adesiva antischegge
  • Rivolgersi a uno specialista in caso di danni o difetti a vetri, infissi e serramenti
  • In caso di alterazioni nei parapetti in vetro, verificare che le proprietà anticaduta siano garantite
  • Assicurarsi che il vetro fornito sia effettivamente vetro di sicurezza

Pubblicazioni e materiale

  • Il vetro nell'architettura

    Documentazione tecnica, Documentazione A4, 24 pagine, 2.006, disponibile anche in tedesco, francese
    picture_as_pdf Scaricare PDF
  • Lista di controllo per una casa sicura – Invita la sicurezza a entrare

    Consigli di sicurezza, Opuscolo A5, 12 pagine, 3.026, disponibile anche in tedesco, francese
    picture_as_pdf Scaricare PDF
shopping_cart
Vai al carrello
0

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.

Scopri i preziosi consigli dell’UPI per la tua attività sportiva.

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.