Principio

Secondo l’art. 3b cpv. 1 dell’ordinanza sulle norme della circolazione stradale (ONC), i conducenti e i passeggeri di motoveicoli con o senza carrozzino laterale, di quadricicli leggeri a motore, di quadricicli a motore e di veicoli a motore a tre ruote nonché i conducenti di ciclomotori (ad es. e-bike, motorini) devono, durante la corsa, portare un casco di protezione. I conducenti devono accertarsi che lo facciano anche i bambini di età inferiore ai 12 anni che viaggiano con loro. Le eccezioni a questo obbligo sono disciplinate all’art. 3b cpv. 2 ONC e riguardano tra l’altro i conducenti e i passeggeri di veicoli la cui velocità massima per costruzione è di 20 km/h oppure di 25 km/h in caso di pedalata assistita (ad es. e-bike lente).

Per i conducenti di ciclomotori (motorini/bici elettriche veloci) vale il principio che devono indossare un casco per motociclisti omologato conformemente al Regolamento UNECE n. 22 o un casco per ciclisti omologato secondo la norma SN EN 1078 (art. 3b cpv. 3 ONC). Con questa disposizione, dal 1° febbraio 2019 i ciclomotoristi sono trattati alla stessa stregua dei conducenti di e-bike. Dal 1° febbraio 2019, anche i conducenti di veicoli cingolati (ad es. slitte a motore) possono scegliere se portare un casco per ciclisti omologato conformemente al Regolamento UNECE n. 22 o un casco omologato secondo la norma SN EN 1077 (caschi per la pratica dello sci alpino e per lo snowboard) o la norma SN EN 1078 (caschi per ciclisti e per utilizzatori di tavole a rotelle [skateboards] e pattini a rotelle).

Chi non si protegge con il casco prescritto, ossia circola senza casco o con un casco omologato secondo un’altra norma (ad es. SAE, Snell o DOT) o che soddisfa solo in parte i requisiti della norma (il casco a scodella, ad esempio, non è conforme al Regolamento UNECE n. 22) può essere sanzionato con una multa (ordinanza concernente le multe disciplinari OMD; allegato 1, n. 313.1 e 2: CHF 60.–, n. 601: CHF 30.–). Le compagnie assicurative possono inoltre ridurre le prestazioni o promuovere un’azione di regresso.

Tabella ricapitolativa

I consigli dell’UPI

  • Indossa un casco integrale o apribile che sia ben visibile e omologato conformemente al Regolamento UNECE n. 22; questo vale anche per i conducenti di ciclomotori.
  • Fai un giro di prova con il casco prima di acquistarlo.
  • L’effetto protettivo dipende dall’età e dall’usura del casco.
  • Sostituiscilo in base alle indicazioni del produttore (se non ci sono dopo ca. 5-7 anni) o in caso di dubbi sul suo effetto protettivo (ad es. dopo un colpo forte e/o in caso di danni visibili come screpolature o ammaccature). Sostituisci il casco in ogni caso dopo un incidente. Anche una visiera graffiata andrebbe sostituita.
  • Indossa un casco omologato secondo la norma SN EN 1078 (casco per ciclisti) quando usi l’e-bike (che si tratti di un modello lento o veloce / cfr. FAQ: Biciclette elettriche).

Giurisprudenza

  • L'omissione, da parte di un conducente di ciclomotore, di portare il casco di protezione costituisce una colpa grave tale da giustificare la riduzione delle prestazioni assicurative (decisione del Tribunale federale del 6 aprile 1995, DTF 121 V 45).
  • Negligenza grave per non aver chiuso il cinturino sottogola. Un motociclista non aveva allacciato il cinturino sottogola quando è rimasto coinvolto in un incidente durante il quale ha perso il casco. Il giudice ha qualificato l’omissione di negligenza grave e stabilito una riduzione del risarcimento danni del 20 percento (decisione del Tribunale federale del 1° giugno 2011, 4A_79/2011 / cfr. anche sentenza del Tribunale amministrativo federale del 31 agosto 2001, U 489/00).

Maggiori informazioni:

shopping_cart
Vai al carrello
0

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.

Scopri i preziosi consigli dell’UPI per la tua attività sportiva.

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.