Campagna

Trekking Pronti per la montagna?

Trekking
L’escursionismo provoca ogni anno infortuni gravi, di cui una quarantina con esito letale. L’UPI ha lanciato una campagna nazionale in cui fornisce consigli pratici per evitare questi infortuni, causati soprattutto dal fatto di scivolare, inciampare e cadere.

Andare e tornare dalla montagna senza infortuni

Quasi la metà della popolazione svizzera pratica l’escursionismo nel tempo libero. Ogni anno si verificano tuttavia oltre 20 000 infortuni, di cui una quarantina con esito letale. Scivolare, inciampare e cadere sono tra le cause principali. Il rischio maggiore si registra durante la discesa, che richiede al corpo un ulteriore sforzo proprio quando la fatica comincia farsi sentire. Ecco perché l’UPI, Sentieri svizzeri e Funivie svizzere focalizzano la loro campagna nazionale su questo tema.

Il test PVEC

Con il motto «Pronti per la montagna?» gli escursionisti ricevono consigli utili per ridurre il rischio di infortunio. Oltre a diverse attività online, la campagna include manifesti, volantini e un video. L’elemento centrale è tuttavia il test PVEC che permette di pianificare correttamente l’escursione, di individuare l’equipaggiamento necessario e di dosare adeguatamente le energie. La campagna è stata lanciata nel 2013 e viene ripresa ogni anno con un focus diverso.

shopping_cart
Vai al carrello
0