Campagna

Sistemi di assistenza alla guida ai nastri di partenza Le auto intelligenti usano il cervello.

Sistemi di assistenza alla guida ai nastri di partenza
Nessuno è in grado di reagire sempre con rapidità o di mantenere la massima concentrazione nel traffico. La tecnologia sì; per questo un numero crescente di auto viene equipaggiato con sistemi di assistenza. La campagna nazionale promossa dall’UPI spiega quanto possano essere utili.

I sistemi di assistenza alla guida possono salvare la vita

Concentrazione costante, riflessi rapidissimi: i sistemi di assistenza alla guida sono partner affidabili nella circolazione stradale. Spesso le nuove auto montano di serie i sistemi più diffusi. E per una buona ragione: la maggior parte degli incidenti sono riconducibili a errori umani che i sistemi giusti potrebbero evitare. Quanto meno sarebbe possibile minimizzare la gravità delle conseguenze.

Secondo gli esperti dell’UPI si potrebbe ad esempio ridurre del 38% i tamponamenti se ogni automobile fosse equipaggiata con un sistema di assistenza alla frenata d'emergenza.

Smart Rider, la vera star

L’UPI ha lanciato una campagna nazionale incentrata sui sistemi di assistenza alla guida, il cui protagonista è Smart Rider, un bolide blu che fa il verso a una nota serie televisiva per attirare l’attenzione sull’utilità e l’importanza dei moderni sistemi di assistenza alla guida.

L’elemento centrale della campagna è il portale smartrider.ch, dove chi possiede un’auto o desidera acquistarne una si può informare facilmente sui sistemi sul mercato e trovare il modello che meglio risponde alle sue esigenze. Il portale spiega il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida attraverso filmati d’animazione e ne valuta il grado di sicurezza. Mette inoltre a confronto i vari modelli e i sistemi di cui sono dotati. L’iniziativa dell’UPI è sostenuta dall’Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA).

shopping_cart
Vai al carrello
0