L’UPI sotto la lente

Ricerca sugli infortuni A caccia delle cause

La ricerca costituisce la base per il lavoro di prevenzione ed è un biglietto da visita importante per l’UPI. Infatti, per adottare misure di sicurezza efficaci, bisogna conoscere le cause degli infortuni e accertare il potenziale di prevenzione.

A colpo d’occhio

  • I ricercatori elaborano le basi per le attività di prevenzione dell’UPI.
  • Ogni anno vengono pubblicati numerosi rapporti, studi e sondaggi.
  • Tutti gli interessati possono accedere liberamente a queste conoscenze.

Le basi della ricerca

Come fa l’UPI a garantire che le sue attività di prevenzione producano gli effetti auspicati? Basandosi sempre e solo su dati scientifici. A tal fine dispone di una propria sezione che conduce ricerche su questioni fondamentali: quanti infortuni si verificano? Perché? Come si possono evitare?

La Sezione Ricerca dell’UPI è un gruppo interdisciplinare composto da esperti di statistica, ingegneri, psicologi e ricercatori nel campo del movimento. Insieme elaborano le basi che permettono agli altri settori di competenza (formazione, consulenza e comunicazione) di sviluppare misure di prevenzione efficaci.

Meno infortuni grazie a dati empirici

Per raggiungere questo obiettivo, l’UPI conduce progetti di ricerca propri. Ad esempio sottopone a test i nuovi caschi bici o analizza il rischio di infortunio negli sport di montagna. D’altra parte, si avvale delle conoscenze esistenti e considera gli studi condotti a livello mondiale nel campo della ricerca sugli infortuni.

Questo approccio empirico è fondamentale per l’UPI che non si basa solo su studi isolati, ma valuta anche i risultati di progetti di ricerca condotti sull’arco di diversi anni.

Statistiche globali sugli infortuni

Per poter elaborare programmi di prevenzione, l’UPI deve raccogliere dati sugli infortuni. Uno dei suoi compiti principali è quello di monitorare in modo costante il livello di sicurezza in Svizzera. Oltre a condurre statistiche proprie sugli infortuni, analizza una moltitudine di dati provenienti da altre fonti come la statistica federale sugli incidenti stradali.

Comprovata efficacia

Oltre a questo lavoro di base, la Sezione Ricerca dell’UPI partecipa all’attuazione delle misure di prevenzione. Conduce ad esempio i pretest che permettono di analizzare l’efficacia di determinate misure di prevenzione o di verificare se la popolazione recepisce i messaggi delle campagne. Altrettanto importante è la valutazione delle misure attuate. I risultati di queste analisi confluiscono nella pianificazione di nuove attività.

Orientati al futuro

I ricercatori non guardano all’incidentalità in Svizzera solo nell’ottica attuale ma cercano anche di individuare le problematiche che si presentano per il futuro, che si tratti di sviluppi sociali o tecnologici come il cambiamento demografico o le automobili a guida autonoma.

L’UPI collabora con uffici federali, università, organizzazioni e molti altri partner in Svizzera. Inoltre intrattiene importanti relazioni a livello internazionale. Tutti i partner, gli specialisti e i privati possono accedere liberamente alle sue conoscenze.

Pubblicazioni e materiale

  • Status 2019 – Statistica degli infortuni non professionali e del livello di sicurezza in Svizzera

    2.360, Ricerca e statistica, STATUS , 64 pagine, disponibile anche in tedesco, francese, inglese
    picture_as_pdf Scaricare il PDF PDF
  • Sinus 2019 – Livello di sicurezza e incidentalità nella circolazione stradale 2018

    2.362, Ricerca e statistica, SINUS A4, 104 pagine, disponibile anche in tedesco, francese
    picture_as_pdf Scaricare il PDF PDF
  • Barometro della sicurezza – Livello di sicurezza sulle strade svizzere 2019

    2.363, Ricerca e statistica, Basi A4, 12 pagine, disponibile anche in tedesco, francese
    picture_as_pdf Scaricare il PDF PDF
shopping_cart
Vai al carrello
0