Spicciolo di sicurezza

Lavori di giardinaggio Maggio 2018

Il giardino è uno degli ultimi rifugi verdi dell’uomo moderno. Per molti il giardinaggio è un piacevole passatempo che permette di compensare lo stress quotidiano. Purtroppo però quest’attività creativa e nel contempo fisica è anche causa di infortuni. In Svizzera, ogni anno, circa 14 000 persone si infortunano lavorando in giardino, alcune gravemente. Molti infortuni sono riconducibili a negligenza, pianificazione insufficiente, attrezzi inadeguati, fretta o stanchezza. Le cadute dalle scale a pioli sono quelle con le conseguenze più gravi, che in alcuni casi si rivelano letali.

Alcune semplici raccomandazioni per eliminare fonti di pericolo:

  • per il taglio di alberi e arbusti, utilizzare una scala a pioli stabile, possibilmente fissata a un ramo; gli alberi e gli arbusti bassi possono essere tagliati dal suolo, senza alcun pericolo di caduta, con un troncarami telescopico o una sega per potature; per questi lavori è imperativo l’uso di occhiali di sicurezza con protezione laterale;
  • calzare scarpe robuste con suola antiscivolo per evitare di inciampare e indossare guanti per proteggersi da graffi e tagli; se si usano utensili elettrici come il tosaerba o il tagliasiepi si raccomanda di indossare scarpe con puntale rinforzato per proteggere le dita dei piedi;
  • gli apparecchi elettrici come il tosaerba, il tagliasiepi, il biotrituratore, il segaccio elettrico o la motosega agevolano il lavoro ma vanno usati conformemente alle istruzioni del fabbricante; se si inceppano, occorre imperativamente togliere la spina prima di tentare di individuare il problema;
  • le prese all’aperto per gli apparecchi di giardinaggio devono essere dotate di un interruttore differenziale FI conforme alle norme di Electrosuisse, l’associazione per l’elettrotecnica, la tecnica energetica e l’informatica; queste prese offrono maggiore sicurezza specialmente negli ambienti bagnati;
  • i prodotti biologici sono più rispettosi dell’ambiente e riducono il rischio di avvelenamenti.

Se si usano sostanze chimiche causticanti, bisogna attenersi rigorosamente alle istruzioni di sicurezza; tali prodotti vanno usati solo con il necessario equipaggiamento di protezione come guanti, mascherina e occhiali.

È richiesta particolare prudenza se il giardino è accessibile a bambini: le sostanze pericolose e le attrezzature devono essere riposte fuori dalla loro portata. I bidoni per l’acqua piovana e gli stagni vanno resi sicuri con misure adeguate se vi è il rischio che un bambino possa annegarvi. Si consiglia inoltre di rinunciare a fiori velenosi e cespugli con bacche velenose poiché i bambini piccoli non sono in grado di distinguere una pianta velenosa da una che non lo è.

shopping_cart
Vai al carrello
0