«S’accendono e brillano gli alberi di Natale»

«S’accendono e brillano gli alberi di Natale»
Le candele fanno subito Natale ma, se poste troppo vicine ai rami secchi dell’abete, possono diventare pericolose. Leggete cosa potrebbe accadere e come fare per non correre rischi.

La tremula luce delle candele sull’abete addobbato ci trasporta subito nell’atmosfera natalizia. Non dimentichiamo però che la fiamma di una candela supera i 1000°C. Se sono troppo vicini a questa fonte di calore, gli aghi possono prendere fuoco anche se non sono a diretto contatto con la fiamma. Più secco e sottile è il materiale infiammabile, più velocemente si incendia.

«La regola ‹guarda, ascolta, vai› vale anche quando un ramo dell’albero di Natale prende fuoco.»

Roger Schmid, capodelegato UPI alla sicurezza

Marcel Britschgi, da circa 30 anni membro della squadra dei pompieri professionisti di Berna, avverte: «Un albero secco brucia come una torcia». Roger Schmid, capodelegato UPI alla sicurezza, aggiunge: «Occorre mantenere la calma: ‹Guarda, ascolta, vai›, la regola da rispettare nella circolazione stradale, vale anche quando ci si accorge che un ramo dell’albero di Natale ha preso fuoco».

Entrambi i professionisti spiegano che con un secchio d’acqua e una spazzola o un vaporizzatore per annaffiare le piante si può fare molto: «Basta immergere la spazzola nell’acqua e bagnare la parte dell’albero che sta andando a fuoco o spruzzarla con il vaporizzatore». Meglio colpire con poca acqua il punto giusto piuttosto che versare l’intero secchio, rischiando di provocare altri danni.

«Se non si riesce a spegnere il principio di incendio da soli, bisogna chiudere immediatamente le porte e le finestre della stanza interessata», spiega Britschgi, «chiamarci subito, allertare i vicini, uscire dall’edificio e fornire ai pompieri tutte le informazioni utili per domare il fuoco». I primi 15 minuti sono decisivi. In questo lasso di tempo, infatti, le fiamme possono propagarsi in tutta la stanza.

Un incendio rovina qualunque festa: il rischio è di ritrovarsi ammutoliti davanti ai mobili carbonizzati anziché scambiarsi doni impacchettati con amore. I passi successivi sono lasciati alla professionalità dei vigili del fuoco che trovano un alloggio d’emergenza, informano la compagnia di assicurazioni o chiedono alla polizia cantonale di mandare un care team.

Meglio prevenire, dunque, come ci conferma Marcel Britschgi, che è anche viceresponsabile del servizio prevenzione incendi. A suo dire, negli ultimi anni gli interventi dei vigili del fuoco di Berna sono diminuiti perché, conclude, «i cittadini vengono costantemente sensibilizzati sul comportamento da adottare in caso d’incendio».

Consigli di sicurezza: come evitare che l’albero di Natale o la corona dell’Avvento prendano fuoco. keyboard_arrow_down

  • Un abete appena tagliato ha aghi lucenti e il tipico profumo di resina. Spesso gli alberi indigeni sono più freschi di quelli provenienti dall’estero perché compiono un tragitto più breve.
  • Finché non lo si addobba, l’albero va tenuto all’aperto con il tronco immerso in un contenitore pieno d’acqua.
  • Una volta trasferito in casa, l’albero deve essere infilato in un basamento solido e stabile riempito d’acqua. Un albero alto 2 metri ha bisogno di 2 litri d’acqua al giorno per non seccare.
  • Di tanto in tanto vaporizzare acqua sull’albero. Controllare se sta seccando e se perde gli aghi.
  • Disporre l’albero su uno strato non infiammabile, ad esempio su un tappeto antincendio che proteggerà il pavimento anche dalle gocce d’acqua.
  • Non ammucchiare i regali di Natale ai piedi dell’albero. La carta da regalo può prendere fuoco.
  • Non bruciare gli alberi secchi o le decorazioni dell’Avvento nel caminetto, ma eliminarli correttamente.
  • Non lasciare mai le candele accese incustodite. Spegnerle prima di uscire dalla stanza.
  • Non lasciare bambini e animali domestici da soli in una stanza con le candele accese.
  • Disporre le candele in modo tale che non possano rovesciarsi, su un piano non infiammabile, a debita distanza da tessuti, decorazioni o altri materiali infiammabili.
  • Fissare le candele sull’albero di Natale o sulla corona dell’Avvento in modo tale che restino in verticale, a una distanza di 20-25 cm da altre candele, rami e decorazioni.
  • Non lasciare che le candele si consumino del tutto. Spegnerle prima o sostituirle.
  • Non accendere le candele se l’albero di Natale è secco.
  • Anche le candele a LED creano un’atmosfera natalizia, ma senza il rischio d’incendio.
shopping_cart
Vai al carrello
0