Comunicato stampa | 18 ottobre 2018

Ribassi di premio per conducenti prudenti Incentivi finanziari per rendere più sicure le strade svizzere

Chi guida con cautela deve poter pagare premi più bassi per l’assicurazione di veicoli a motore: nel suo lavoro di ricerca più recente l’UPI, Ufficio prevenzione infortuni dimostra come impostare gli incentivi finanziari affinché abbiano un impatto positivo sulla sicurezza della circolazione stradale svizzera. Eventuali progetti pilota in tal senso verrebbero accolti con favore dall’upi.

Sono sempre più apprezzate a livello internazionale: stiamo parlando delle assicurazioni di veicoli a motore che tengono conto del comportamento personale alla guida. Si tratta di modelli di premio ancora poco diffusi in Svizzera, contrariamente ad altri Paesi come l’Italia o gli USA. L’UPI è convinto che questo tipo di polizze potrebbero influenzare in maniera durevole la sicurezza stradale. Oltretutto, gli assicurati che guidano in modo esemplare beneficerebbero di premi più bassi; e anche le imprese di assicurazione ne trarrebbero vantaggio: dal momento che per calcolare i premi si utilizzerebbero dati del GPS e di altri sensori, potrebbe essere più semplice individuare i casi di frode.

Obiettivi trasparenti per raggiungere il bonus

Nell’ambito di un nuovo lavoro di ricerca l’upi spiega come configurare questi modelli assicurativi per ottenere un effetto positivo sulla sicurezza stradale. Lo studio evidenzia che i «sistemi di bonus» sono più efficaci dei «sistemi di malus». Un comportamento sicuro alla guida va dunque premiato. Le assicurazioni dovrebbero definire in modo chiaro e lineare cosa s’intende per guida sicura, attraverso criteri come una velocità adeguata o una distanza sufficiente dal veicolo che precede. Gli assicurati vanno messi in condizione di controllare in qualsiasi momento autonomamente se il loro comportamento di guida corrisponde a quanto prescritto. Inoltre, la ricompensa delle assicurazioni dovrebbe avvenire in modo affidabile e tempestivo, ad esempio sotto forma di ribassi di premio diretti o di punti bonus che in un secondo momento si possono convertire in regali.

Per rendere questi modelli di premio ancora più efficaci a livello di sicurezza si potrebbero combinare con sistemi di assistenza alla guida, quali segnali acustici nel veicolo quando si supera la massima velocità consentita.

Progetti pilota per testare l’efficacia

Alcuni risultati di studi internazionali analizzati dall’upi appaiono promettenti per la prevenzione degli infortuni, benché complessivamente le ricerche condotte finora siano ancora poco esaustive per consentire di valutare in via definitiva i vantaggi degli incentivi finanziari. Si raccomanda pertanto anche in Svizzera lo svolgimento di progetti pilota e la valutazione degli effetti sulla sicurezza.

In caso di esito positivo, sotto il profilo della prevenzione infortuni sarebbe ragionevole che tutti i modelli assicurativi sul mercato premiassero una guida prudente. Se ciò venisse attuato in modo capillare, anche gli automobilisti meno propensi, che ad esempio circolano spesso a una velocità eccessiva, dovrebbero aderire a questo modello di premi. Prima di un’introduzione generalizzata sarebbe però necessario chiarire alcune questioni importanti, quali l’accettazione di questi modelli di premio da parte degli assicurati e la protezione dei dati.

shopping_cart
Vai al carrello
0

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.

Scopri i preziosi consigli dell’UPI per la tua attività sportiva.

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.