Comunicato stampa | 8 giugno 2021

Gommone Poco diffuso l’uso del giubbotto di salvataggio

La situazione sanitaria invita a privilegiare gli sport all’aria aperta. Si può quindi prevedere che le attività acquatiche avranno il vento in poppa anche quest’estate, tra cui le uscite in gommone che godono di una popolarità crescente. Anche su fiumi e laghi, tuttavia, gli infortuni sono sempre in agguato e il giubbotto di salvataggio permette di evitare il peggio. Secondo un nuovo studio di osservazione dell’UPI, solo il 15% degli utenti ne indossano uno.

Le uscite in gommone sono molto in voga. Con il ritorno delle belle giornate e la situazione sanitaria tuttora fragile la tendenza dovrebbe protrarsi anche quest’estate. «Purtroppo queste uscite sono spesso affrontate come un semplice momento di divertimento tra amici e non come un’attività sportiva», osserva Christoph Müller, esperto di sport acquatici all’UPI.

Osservate circa 2700 persone

Un atteggiamento, questo, che si riflette anche nella percentuale d’uso del giubbotto di salvataggio su questo tipo di natante. Da un ampio studio di osservazione svolto l’estate scorsa dall’UPI in una quarantina di punti in Svizzera e pubblicato recentemente risulta che solo il 15% dei circa 2700 utenti indossavano un giubbotto di salvataggio.

Per Christoph Müller, il giubbotto di salvataggio è paragonabile a un’assicurazione sulla vita. «Se è adatto, ben regolato e dotato di un collo, ruota la persona finita in acqua automaticamente sulla schiena, permettendole di respirare anche se è priva di sensi.» Il giubbotto di salvataggio può salvare la vita non solo durante un’uscita in gommone, ma anche durante la pratica di altre attività acquatiche, per esempio lo stand-up-paddling.

Mai legare i gommoni gli uni agli altri

L’uso del giubbotto di salvataggio va di pari passo con il rispetto di altre raccomandazioni sul comportamento da adottare quando si scende in gommone sui fiumi. In collaborazione con la Società Svizzera di salvataggio (SSS), l’UPI consiglia ai gruppi di non legare i gommoni gli uni agli altri e di aspettare di essere tornati a riva per bere alcolici. È inoltre vivamente raccomandato informarsi in anticipo sui punti di entrata e uscita dall’acqua.

Nuovi video sui social network

Questi consigli e altre raccomandazioni sono presentati in un nuovo video dell’UPI dedicato alle uscite in gommone. Sui social network gli amanti dello stand-up-paddling trovano inoltre un video dedicato alla loro attività. Infine la campagna nazionale di prevenzione degli infortuni sportivi lanciata lo scorso anno dall’UPI propone un manifesto sulla pratica degli sport acquatici.

Servizio

shopping_cart
Vai al carrello
0

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.

Scopri i preziosi consigli dell’UPI per la tua attività sportiva.

Congratulazioni, la sicurezza nello sport è importante per te.