SPRACHE
>
>
Ricapitolazione delle conseguenze giuridiche in caso di guida sotto l'influsso dell'alcol

​​​​​​​​​

Ricapitolazione delle conseguenze giuridiche in caso di guida sotto l'influsso dell'alcol

Chi non è idoneo alla guida perché è sotto l'effetto dell'alcol non può mettersi al volante

L'alcol riduce la capacità di guida e, se combinato con farmaci o droghe, può compromettere ulteriormente la sicurezza stradale. Per questo motivo il legislatore ha fissato valori limite di alcolemia per le diverse categorie di conducenti (cfr. scheda pubblicata nelle pagine di consulenza giuridica).

Conseguenze giuridiche in caso di violazione dei valori limite di alcolemia

La polizia può sottoporre a un'analisi dell'alito i conducenti di veicoli e gli utenti della strada coinvolti in incidenti anche senza un sospetto concreto (art. 55 cpv. 1 della legge sulla circolazione stradale). Se da questo controllo e da un'eventuale analisi del sangue risulta che il conducente non è idoneo alla guida perché è sotto l'effetto dell'alcol, si possono applicare le seguenti sanzioni:

  • divieto di continuare la corsa (ad es. in caso di una concentrazione di alcol nel sangue pari o superiore allo 0,50 per mille o di una concentrazione di alcol nell'alito pari o superiore a 0,25 milligrammi per litro di aria espirata);
  • sequestro della licenza di condurre se il conducente è palesemente ubriaco o presenta una concentrazione di alcol nell'alito pari o superiore a 0,40 milligrammi per litro di aria espirata, che corrisponde a una concentrazione di alcol nel sangue pari o superiore allo 0,80 per mille;
  • revoca della licenza di condurre e sanzioni;
  • conseguenze assicurative (ad es. riduzione delle prestazioni dell'assicurazione contro gli infortuni).

 

Giurisprudenza

Qui di seguito sono presentate alcune sentenze riguardanti casi in cui sussistevano seri dubbi sull'idoneità alla guida a causa dell'assunzione di alcol. Il servizio giuridico dell'upi le ha riassunte e analizzate in un'ottica di prevenzione. La versione originale è disponibile sul sito del Tribunale federale.

Revoca della licenza di condurre a titolo preventivo a causa di seri dubbi sull'idoneità alla guida

Una revoca della licenza a titolo preventivo presuppone seri dubbi sull'idoneità alla guida di una persona, come è il caso se vi sono indizi concreti di dipendenza dall'alcol (sentenza del Tribunale federale del 22.2.2017 // 1C_531/2016). La revoca preventiva ha lo scopo di garantire la sicurezza stradale. La base legale è costituita dall'art. 30 dell'ordinanza sull'ammissione alla circolazione.

Sentenze

  • Una tolleranza all'alcol molto alta giustifica una revoca preventiva della licenza di condurre e una verifica dell'idoneità alla guida (sentenza del Tribunale federale 129 II 82 del 9.10.2002). Cliccare qui per consultare l'analisi della sentenza.
  • Revoca preventiva della licenza di condurre per guida in stato di ebbrezza con un tasso alcolemico del 2,10 per mille (sentenza del Tribunale federale del 4.7.2007 // 1C_163/2007). Cliccare qui per consultare l'analisi della sentenza.

Perizia per accertare un'eventuale dipendenza da alcol

Se sussistono dubbi sull'idoneità alla guida di una persona, quest'ultima è sottoposta a un esame di verifica. È quanto prevede l'art. 15d della legge sulla circolazione stradale in caso di guida in stato di ebbrezza con una concentrazione di alcol nel sangue dell'1,6 per mille o una concentrazione di alcol nell'alito di 0,8 milligrammi per litro di aria espirata. A volte possono però bastare alcuni indizi per supporre che vi sia un problema di alcolismo (o abuso di alcol problematico in relazione alla guida e con rischio di dipendenza), anche se questi valori sono inferiori. I sospetti vanno però verificati con la dovuta serietà. Se viene riconosciuta un'inidoneità alla guida o una dipendenza da alcol, la licenza di condurre è revocata a tempo indeterminato.

Sentenze

  • Una verifica dell'idoneità alla guida può essere giustificata quando un conducente, pur senza guidare, si comporta in modo inadeguato sulla strada (sentenza del Tribunale federale del 19.5.2017 // 1C_13/2017). Cliccare qui per consultare l'analisi della sentenza.
  • Se sussistono indizi concreti del fatto che un conducente non è in grado di riconoscere in misura sufficiente l'incompatibilità tra il bere e il guidare, una verifica dell'idoneità alla guida è giustificata (sentenza del Tribunale federale del 7.3.2018 // 1C_384/2017). Cliccare qui per consultare l'analisi della sentenza.

Altre sentenze

Per altre sentenze si veda la scheda «Revoca della licenza di condurre e sanzioni per guida sotto l'influsso dell'alcol» (cliccare qui).

La scheda «Regresso degli assicuratori in caso di reati stradali» (cliccare qui) fornisce  informazioni sulla riduzione delle prestazioni a seguito di incidenti dovuti alla guida sotto l'influsso dell'alcol.

 ‭(Ausgeblendet)‬ Wiederverwendung von Katalogelement

 Prodotti sicuri

 

 

 Consulenza

 

 

https://www.bfu.ch/it/consulenza/prevenzione-infortuni/circolazione-stradale/capacità-di-guida-ridotta/stanchezza-al-volante/stanchezza-al-volanteStanchezza al volante
https://www.bfu.ch/it/consulenza/prevenzione-infortuni/circolazione-stradale/capacità-di-guida-ridotta/alcol-nella-circolazione-stradale/alcol-nella-circolazione-stradaleAlcol nella circolazione stradale
https://www.bfu.ch/it/consulenza/prevenzione-infortuni/circolazione-stradale/capacità-di-guida-ridotta/tempo-di-reazione/tempo-di-reazioneTempo di reazione
https://www.bfu.ch/it/consulenza/prevenzione-infortuni/circolazione-stradale/capacità-di-guida-ridotta/droghe/drogheDroghe

Ja