SPRACHE
>
>
Incidentalità negli snowpark
Incidentalità negli snowpark

Lesioni che richiedono più spesso un elitrasporto


Oltre 4400 sciatori o snowboardisti residenti in Svizzera ogni anno s'infortunano in uno snowpark. Gran parte delle ferite riguardano testa e schiena, e di conseguenza le vittime devono essere trasportate in elicottero. L'upi, Ufficio prevenzione infortuni, ha messo online un filmato sulle raccomandazioni da seguire per proteggersi al meglio. Lo stesso canale è stato scelto anche per i consigli indirizzati ai freerider.

L'offerta di snowpark in Svizzera è stata notevolmente ampliata nel corso degli ultimi anni. Grazie a essa, gli appassionati di freestyle possono lanciarsi in salti e acrobazie negli spazi appositamente adibiti allo scopo. Su circa 65 000 appassionati di sci o snowboard residenti in Svizzera che s'infortunano ogni anno, più di 4400 incidenti si verificano in questo tipo di impianti.
Da un'analisi dell'upi sui luoghi d'incidente risulta che approssimativamente il 30% delle persone infortunate in uno snowpark devono essere elitrasportate in ospedale. Considerando tutti i tipi di impianti nell'insieme, il tasso di feriti trasportati in elicottero scende a circa il 20%. La differenza si spiega soprattutto con il fatto che le parti del corpo più colpite in incidenti negli snowpark sono testa e schiena. (Il tasso di feriti trasportati in elicottero non si riferisce al numero totale degli infortuni, ma solamente a circa 10’000 feriti che praticano lo sci o il snowboard, che sono stati indicati delle pattuglie di pista. In questo caso però i feriti gravi sono sopra rappresentati. Negli altri casi non c`è stato il bisogno di un intervento di un elicottero.) 
Nell'ottica della prevenzione di questo genere d'incidente, l'upi ha messo a disposizione un filmato online con le seguenti raccomandazioni.

  • Indossare un casco per sport sulla neve e un paraschiena; per gli snowboarder, l'equipag-giamento include altresì i parapolsi.
  • I principianti dovrebbero utilizzare esclusivamente i percorsi segnalati con «small». 
  • Rispettare le 4 regole comportamentali relative agli snowpark: controlla prima di saltare, pianifica la discesa, progredisci un passo per volta e non dimenticare che «rispetto chiede rispetto».

In media 12 decessi all'anno di appassionati di freeride
Il richiamo dei grandi spazi dove dedicarsi al freeride per gli appassionati del genere che non amano le piste e gli snowpark può essere forte. Non va tuttavia dimenticato che questa pratica comporta dei rischi: in media una dozzina di freerider residenti in Svizzera o all'estero perdono tutti gli anni la vita sul territorio elvetico, di cui la metà a causa di una valanga.
L'upi ha realizzato un altro video con lo scopo di offrire ai freerider i seguenti consigli.

  • Per le uscite nella neve fresca, scegli itinerari di discesa aperti, segnalati in giallo.
  • Prima di uscire dagli itinerari messi in sicurezza, frequenta un corso valanghe, informati sulle condizioni attuali e porta con te l'equipaggiamento d'emergenza.
  • Se non disponi di conoscenze ed esperienza sufficienti, rimani sulle discese messe in sicurezza ma in ogni caso a partire da un grado di pericolo 3.

 ‭(Nascosta)‬ Riutilizzo elemento catalogo