SPRACHE
>
>
Campagna per la prevenzione degli incidenti motociclistici «Stayin’ Alive»
Campagna per la prevenzione degli incidenti motociclistici «Stayin’ Alive»

Meglio rinunciare alla precedenza che alla vita

Lo scorso anno si è registrato un netto calo degli incidenti gravi e mortali tra i motociclisti rispetto al 2015. La tendenza è positiva, ma non bisogna dimenticare che per questa categoria il rischio di subire un infortunio grave o mortale è 50 volte più elevato che per gli automobilisti. L’upi – Ufficio prevenzione infortuni – e la Federazione moto-ciclistica svizzera FMS continuano quindi ad adoperarsi, con la campagna «Stayin’ Alive», per ridurre il numero degli incidenti.

Nel 2016, 43 motociclisti hanno perso la vita sulle strade svizzere e altri 1000 hanno subito ferite gravi. Questi dati siano inferiori del 35% (decessi) e del 9% (incidenti gravi) rispetto all’anno precedente. Comunque sia, un ferito grave e una vittima su quattro viaggiavano in sella a una moto. Da un’analisi dell’upi emerge inoltre che il rischio di subire un infortunio grave o mortale per i motociclisti è 50 volte superiore che per gli automobilisti.

Infrastrutture stradali migliori e sistemi di assistenza alla guida possono incrementare la sicurezza. Dal 15 gennaio 2017 l’ABS, un sistema che accorcia lo spazio di frenata e riduce il rischio di caduta, è ad esempio obbligatorio per tutte le motociclette nuove con una cilindrata superiore a 125 cm3. L’upi raccomanda a chi acquista modelli più vecchi di verificare che dispongano di ABS.

La campagna «Stayin’ Alive», condotta dall’upi e dalla FMS con il sostegno finanziario del Fondo di sicurezza stradale, vuole sensibilizzare i motociclisti affinché imparino, nell’interesse della propria incolumità, a prevedere gli errori degli altri utenti della strada. Uno studio dell’upi mostra infatti che solo una collisione su tre è provocata da un motociclista. Assumendo uno stile di guida difensivo all’insegna del motto «Rinuncia alla precedenza, non alla vita» è quindi possibile evitare l’incidente.

La campagna prevede spot televisivi, manifesti, inserzioni online, sui social media e nell’ultima edizione di Ristora-centauri. Sarà inoltre presente a diversi eventi riservati alle due ruote come il Love Ride Switzerland in programma il 7 maggio a Zurigo-Dübendorf o il MXGP of Switzerland di Frauenfeld il 12-13 agosto.

SafetyKit per le aziende

Con il bel tempo molte persone si recano al lavoro in moto o con lo scooter. Se si infortunano e rimangono a casa, l’azienda può ritrovarsi in difficoltà. L’upi mette a disposizione uno speciale SafetyKit con il quale l’azienda può attirare l’attenzione dei suoi dipendenti sui rischi ai quali i motociclisti sono più esposti. Il SafetyKit è gratuito e include un manifesto, un volantino con uno scaldacollo (necktube), un video con i consigli di un esperto e una presentazione Powerpoint.

 

 

 ‭(Nascosta)‬ Riutilizzo elemento catalogo